Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

IMG_84391

Un cambiamento era ormai necessario; abituata a vedermi sempre allo stesso modo, valeva la pena di tentare con la temutissima frangia, c’era chi diceva: << Nooo, non farti la frangia! E’ una vera tortura, non sta mai al suo posto…>> e chi invece mi rassicurava così: << Ti starà benissimo, tu hai la fronte alta…>> (cosa che a me di solito suona più come un insulto).

In ogni caso, mi sono ritrovata nel salone del mio parrucchiere di fiducia senza più un briciolo di esitazione, pronta per il grande passo. In due puntate sono riuscita ad ottenere l’effetto desiderato: infatti, la prima volta non ho voluto esagerare e ho chiesto che mi venisse tagliata una frangia sottile e leggera, ma poi, avendo i capelli fini, ho deciso di tornare ad infoltirla per non dover lavare i capelli tutti i giorni.

Ora, mantenere una frangia sempre perfetta non è una questione da poco; ecco dunque una breve lista di accortezze da riservare alla vostra frangia…

  1. Il problema principale è che ovviamente la frangia si sporca subito, per questo vi consiglio di fermarla ai lati del viso con delle forcine e dei dischetti di cotone (questo per far sì che i capelli non assumano la piega delle forcine), quando siete in casa e quando dormite. In questo modo, almeno quando non siete in pubblico, evitate che la frangia stia a contatto con la pelle e quindi con il sebo e il sudore.
  2. Quando siete in giro e vi sembra che la frangia non sia a posto e cercate di sistemarla con le mani, non pettinatela con le dita aperte verso il basso ma date una leggera scrollata superficiale e cercate di creare volume con movimenti dal basso verso l’alto; questo perchè il look sbarazzino e disordinato è decisamente più attuale e poi sempre per evitare di sudare e sporcare la frangia.
  3. Da avere sempre in borsetta: shampoo secco in versione mini e una spazzolina portatile, quest’ultima è indispensabile, infatti bisogna evitare di toccarla con le mani perché si sporca facilmente!
  4. Evitate di appesantire la fronte col makeup, perciò, se possibile, non applicate il fondotinta anche lì il motivo è sempre lo stesso…
  5. Evitate di toccarla ogni singolo secondo della vostra giornata, all’inizio sarà difficile, ma è molto importante.
  6. Infine, per un effetto super sbarazzino e alla moda, date un colpo di phon dal basso (in modo che la frangetta si alzi in verticale) e successivamente, a phon spento, passate la spazzola cercando di dare volume.

 

Scrivetemi in un commento se vorreste un video in cui vi mostro come asciugo i capelli, sistemo la frangia, quali prodotti uso, ecc…

 

 

PS: Se volete fare la frangia ma avete i capelli ricci, sappiate che questo è il momento perfetto per rischiare!!!64a45cdcce0589396e4fed76c5da4492

– Nella foto una delle top model più ambite del momento: Mica Arganaraz

 

 

 

ALTRI POSTS CHE POTREBBERO INTERESSARTI:

Mascherina per dormire – fai da te

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

 

Come avere capelli capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

Uno dei migliori metodi per nutrire i capelli e mantenerli sempre sani e lucidi è applicare poche gocce di lozioni e/o oli dopo il lavaggio, prima dell’asciugatura. E’ la soluzione migliore per coloro che hanno le lunghezze sfibrate o capelli secchi e crespi, infatti con la tecnica del LEAVE IN, l’olio penetra in profondità e nutre il capello.  E’ un metodo perfetto anche per proteggere i capelli dal sole e dal sale del mare!

Se decidete di utilizzare oli puri, dovete sceglierne alcuni che siano leggeri, si assorbano velocemente e non ungano i capelli, come l’olio di macadamia, cocco, argan, semi di lino, e si consiglia di usare quelli più pesanti (olio d’oliva, ricino, mandorle dolci) come impacchi pre-shampoo. Potete trovare gli oli puri in erboristeria, nelle farmacie più fornite o in diversi siti online come questoquesto, questo e questo.

NB: Da ormai 3 anni presto attenzione all’INCI dei prodotti che utilizzo ed ho imparato a riconoscere quali sostanze chimiche evitare. Mi riferisco a parabeni e siliconi (qui il post dove approfondisco meglio l’argomento), derivati del petrolio che creano un film attorno al capello, che non permette alle altre sostanze di entrare (anche a quelle che fanno davvero bene al capello) e, inoltre, se esternamente i capelli sembrano sani e nutriti, in realtà al di sotto di questa sostanza filmante, essi nel tempo si sfibrano e perdono vigore. Gli ingredienti da evitare sono principalmente: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane); i parabeni si riconoscono facilmente perché terminano tutti con -paraben. Ci sono molte altre sostanze chimiche che andrebbero evitate, ma in linea generale quelle più maligne sono i siliconi e i parabeni. Se siete curiose di conoscere quali sostanze sono dannose, quanto sono dannose e quali quelle biologiche, vi suggerisco di consultare il biodizionario. Un’altra nozione importante da sapere è che l’INCI è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi.

Ma veniamo alle LOZIONI (mix di oli) presenti in commercio.. ecco una lista delle migliori!

– olio per capelli alla macadamia OMIA Lab → € 7,30 circa – reperibile qui, da Acqua&sapone, Auchan, Tigotà

OEB-OC3---OMIA-ECOBIOLOGICA-OLIO-CAPELLI---OLIO-DI-MACADAMIA-100ML

– lozione per capelli Lavera all’arancia e the verde → € 4,99 – reperibile qui

detail_6274

– olio di NEEM per capelli Dr. Hauschka → € 20,90 – reperibile qui

13928

– olio per capelli purificante e protettivo Vaneda → € 19,00 – reperibile qui

 

olio-per-capelli-purificante-e-protettivo-vaneda

– olio per capelli alla canapa Bottega della canapa → € 18,00 – reperibile qui

0-257bf83c-800

 

– olio per capelli  rivitalizzante Khadi → € 9,90 – reperibile qui

olio-rivitalizzante-per-capelli

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

 

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Innanzitutto dovete essere consapevoli del vostro tipo di capelli (grassi, secchi o normali) e del risultato che volete ottenere.

In secondo luogo, dovete fare una scelta tra prodotti biologici, semi-biologici, e non biologicie questo dipende anche da quanto volete spendere per la cura dei vostri capelli, perché sappiamo tutti che il prezzo dei cosmetici è direttamente proporzionale al fattore eco-bio → ecco perché ho menzionato una categoria intermedia in cui rientrano tutti i prodotti migliori sul mercato dal punto di vista degli ingredienti (a cui d’ora in poi mi riferirò con la sigla INCI), ma a prezzi accessibili e soprattutto facilmente reperibili.

Vi propongo, quindi, una lista dei 3 balsami migliori sul mercato per ogni tipologia di capello, secondo esperienza personale e un’attenta ricerca online, partendo dai prodotti più economici e non completamente biologici, fino ai più costosi e con INCI completamente verde.

NB: Da ormai 3 anni presto attenzione all’INCI dei prodotti che utilizzo ed ho imparato a riconoscere quali sostanze chimiche evitare. Mi riferisco a parabeni e siliconi (qui il post dove approfondisco meglio l’argomento), derivati del petrolio che creano un film attorno al capello, che non permette alle altre sostanze di entrare (anche a quelle che fanno davvero bene al capello) e, inoltre, se esternamente i capelli sembrano sani e nutriti, in realtà al di sotto di questa sostanza filmante, essi nel tempo si sfibrano e perdono vigore. Gli ingredienti da evitare sono principalmente: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane); i parabeni si riconoscono facilmente perché terminano tutti con -paraben. Ci sono molte altre sostanze chimiche che andrebbero evitate, ma in linea generale quelle più maligne sono i siliconi e i parabeni. Se siete curiose di conoscere quali sostanze sono dannose, quanto sono dannose e quali quelle biologiche, vi suggerisco di consultare il biodizionario.

Un’altra nozione importante da sapere è che l’INCI è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi.

Balsamo per capelli grassi

Se appartenete a questa tipologia, dovete orientare la vostra scelta verso balsami delicati, non troppo carichi, che non influenzino la produzione di sebo.

– balsamo per capelli grassi Garnier capelli puliti e brillanti → € 2,90 circa, reperibile da Acqua&sapone, Tigotà, supermercato

prod-P41228-big

 

 

– balsamo per capelli grassi Biovera delicato → € 8,70 – reperibile qui

d

 

– balsamo per capelli grassi Alkemilla – arancio e limone → 11,50 – reperibile qui

alkemilla_balsamo_arancio_e_limone

Balsamo per capelli normali

Se i vostri capelli rientrano in questa categoria, potete decisamente ritenervi fortunate, infatti quasi tutti i balsami si adattano bene a questa tipologia. Quindi vi consiglio di orientare la vostra scelta verso i balsami che donano luminosità, o che facilitano la piega liscia o mossa che siete soliti dare alla vostra capigliatura.

– balsamo per capelli normali Omia Lab all’aloe vera → € 3,90 circa, reperibile da Acqua&sapone, Tigotà, supermercato

Omia-Corpo-Maschera_Capelli_Aloe_Vera

 

– balsamo per capelli normali Lavera alla mela → € 3,99 – reperibile qui

detail_5564

 

– balsamo per capelli normali Aubrey Organics alla menta e rosmarino  → € 14,99 – reperibile qui

detail_10493

Balsamo per capelli secchi

Capelli secchi → purtroppo il più delle volte accompagnati da un apparentemente invincibile effetto crespo, che tanto angoscia tutte voi donzelle che avete i capelli secchi. In questo caso, i balsami da utilizzare sono sicuramente quelli super idratanti e nutrienti, in aggiunta ad olii da utilizzare prima dell’asciugatura ed anche ogni mattina per tenere a bada il suddetto nemico.

– balsamo per capelli secchi Omia Lab alla macadamia → € 4,30 – reperibile da Acqua&sapone, Tigotà, supermercato

OEB-MC3---OMIA-ECOBIOLOGICA-MASCHERA-CAPELLI-OLIO-DI-MACADAMIA-250ML

 

 

– balsamo per capelli secchi Avril → € 6,99 – reperibile qui

detail_16135

 

– balsamo per capelli secchi Maternatura al meliloto → € 12,99 – reperibile qui

maternatura-balsamo-capelli-al-meliloto 

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

La pelle secca si distingue per la mancanza di lipidi cutanei nello strato più superficiale dell’epidermide, ma più precisamente si tratta di vera e propria disidratazione della cute, dovuta per lo più a cause genetiche, ma anche alle condizioni climatiche e a cattive abitudini. Come tutti sappiamo, è di vitale importanza utilizzare creme idratanti, più ricche per la notte e più leggere per il giorno, altrimenti la pelle secca diventa molto sensibile e si irrita facilmente provocando dermatiti.

In questo caso sconsiglio l’uso di detergenti per il viso e, per piccole imperfezioni, suggerisco di utilizzare il TEA TREE oil e, quindi, applicarlo con un cotton fioc (con parsimonia, altrimenti non si ottiene l’effetto desiderato).

E’ necessario scegliere con cura i prodotti, considerando anche quelli completamente biologici (quelli che seguono sono biologici) e quelli curativi venduti in farmacia; un INCI(lista degli ingredienti) ricco di sostanze occlusive (quali siliconi e petrolati, di cui vi parlo in questo post), caratteristico purtroppo dei prodotti più economici e non biologici, non è adatto alla pelle secca perché impediscono alle sostanze nutritive di penetrare.

Queste sembrano essere le migliori creme per pelle secca in circolo, almeno per ora, infatti il post sarà sempre aggiornato con nuovi prodotti!

– Crema da giorno per pelle secca AVRIL → € 6,99  —- reperibile qui 

Schermata 01-2457041 alle 19.15.55

 

– Crema/burro da notte per pelle secca al karitè I PROVENZALI → circa € 8,00  —– reperibile da Acqua&sapone, Ipercoop, Tigotà, Auchan, supermercato..

Crema-viso-e-corpo-al-Burro-di-karitè-I-provenzali_8d0a79995b37599

 

– Crema da giorno per per pelle secca al burro di karité SO’BIO ETIC → € 8,69  ——- reperibile qui

Schermata 01-2457041 alle 19.09.16

 

– Crema per pelle secca al burro di karitè OMNIA BOTANICA → € 9,90  ——- reperibile qui

scatola_karite

– Crema per pelle secca rigenerante con olio di rosa mosqueta OMNIA BOTANICA → € 11,95   —— reperibile qui 

Schermata 01-2457041 alle 19.15.07

 

– Crema per pelle secca con avocado e aloe vera SKIN DRINK – LUSH → € 20,95  —– reperibile qui 

Schermata 01-2457045 alle 21.45.56

 

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

Quale shampoo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

 

Siliconi, petrolati e parabeni: cosa sono?

SILICONI, PARABENI e PETROLATI → argomento molto delicato su cui bisogna essere informati. Esse sono sostanze impiegate nella cosmetica, delle quali ultimamente si è molto discusso (soprattutto sul web) e che, dunque, hanno diviso in due fazioni distinte i consumatori di cosmetici informati sulla questione: da un lato c’è chi sostiene che siano sostanze dannose e cancerogene, dall’altro chi ritiene che siano invece assolutamente compatibili con l’apparato tegumentario (la pelle) e che non bisogna allarmarsi.

Ciò segue è una sintesi tratta dalla gran parte delle fonti online, che hanno la pecca di essere troppo specifiche e confusionarie o di essere troppo drastiche e poco obiettive. Perciò, quelle riportate in questo post, sono le nozioni fondamentali da apprendere, e grazie alle quali potrete farvi una vostra idea sull’argomento ”siliconi e parabeni”.

La presenza (o l’assenza) di questi ultimi è certificata nell’INCI di ogni prodotto cosmetico; l’INCI è la lista degli ingredienti e si trova sul retro di tutte le confezioni. Esso è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi. Per sapere in modo specifico quali sono le sostanze biologiche e quali non, si può consultare il biodizionario.

Dunque, per fare un po’ di chiarezza, conviene innanzitutto indicare le caratteristiche di queste sostanze:

– SILICONI → Sono composti artificiali che non si trovano in natura, a base di silicio, hanno proprietà idrorepellenti, antistatiche e sono duttili, resistono ad alte temperature e al tempo. Non penetrano nella pelle (nè nei capelli) , occludono i pori formando una patina che crea un effetto apparentemente straordinario, patina che non permette alle sostanze benefiche di essere assorbite da pelle e capelli, che si disidratano sempre di più. C’è da dire, però, che questo strato superficiale che essi formano non permette nemmeno alle sostanze dannose di entrare nell’organismo, e ostacola i raggi ultravioletti. Tuttavia non sono bio-degradabili e inquinano l’ambiente. I più comuni sono: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane), dimethiconol, trimethylsiloxysilicatequaternium 80.

– PARABENI → Sono un gruppo di elementi chimici organici, usati come conservanti per le loro proprietà battericide e funghicide. Si accumulano nei tessuti corporei e vi rimangono intatti; con i raggi solari estivi possono diventare la causa di irritazioni cutanee. I sei principali parabeni sono methylparaben, ethylparaben, propylparaben, isobutylparaben, butylparaben, e benzylparaben (come potete notare sono facilmente riconoscibili in quanto terminano col il suffisso -paraben).

– PETROLATI → insieme alla vaselina (paraffinum liquidum – paraffina), sono derivati del petrolio ed hanno gli stessi pregi e difetti dei siliconi.

 

Ora, se siete curiosi di sapere cosa penso io a riguardo, date una letta a questi altri posts:

Quale shampoo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Mascherina per dormire – fai da te

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

capelli secchi si distinguono dalle altre tipologie in quanto mancano di setosità e morbidezza, acquistando spesso consistenza pagliericcia dovuta all’effetto crespo; inoltre tendono ad elettrizzarsi molto facilmente per la scarsa quantità di sebo. Le cause sono per lo più genetiche, ma spesso sono associate a trattamenti aggressivi quali decolorazioni, permanenti, stiraggi, ecc..

La migliore soluzione è utilizzare maschere e balsami molto idratanti a base d’olio d’oliva, o d’argan, di cocco, di semi di lino, di macadamia, insieme a shampoo anch’essi nutrienti. Per tenere a bada l’effetto crespo è consigliabile spargere tra i capelli una/due gocce dei suddetti olii prima dell’asciugatura dopo il lavaggio, ed anche al mattino, in quanto lo sfregamento dei capelli con il cuscino tende ad accrescere lo spiacevole effetto.

Questi sembrano essere i migliori shampoo per capelli secchi in circolo, almeno per ora, infatti il post sarà sempre aggiornato con nuovi prodotti!

shampoo Yves Rocher nutriente all’avena → € 3,95 circa, reperibile nei negozi Yves Rocher 

shampoo-nutriente

 

– shampoo OMIA all’olio di argan → € 4,95 circa, reperibile da Acqua&Sapone, Tigotà

OEB-SH2---OMIA-ECOBIOLOGICA-FISIO-SHAMPOO-OLIO-DI-ARGAN-250ML

 

– shampoo per capelli secchi Tea Natura → € 5,99 reperibile qui

Schermata 11-2456984 alle 22.09.24

 

– shampoo Dr. Organic all’olio d’oliva → € 8 circa, reperibile in farmacia, parafarmacia, erboristeria, qui in offerta!

tmp_rbhL1Z

 

– shampoo per capelli secchi Yes To Carrots → € 8,99 reperibile qui

Schermata 11-2456984 alle 22.01.14

 

– shampoo per capelli secchi L’ERBOLARIO effetto reale → € 9,50, reperibile in erboristeria 

effetto-reale-shampoo-nutrimento-intenso-200-ml

 

– shampoo riparatore L’Occitane → € 16,50, reperibile in profumeria e qui

P

 

Tutti i prodotti menzionati sono privi di siliconi, parabeni e petrolati (per sapere come riconoscerli e perché sono dannosi, leggi questo post). Se avete da proporre altri shampoo per capelli secchi da aggiungere alla lista, non esitate a lasciare un commento!

Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

I capelli grassi sono noti per la loro facile e continua sporcabilità, in quanto la cute produce sebo in eccesso; le cause sono per lo più ormonali/genetiche, ma ci sono casi in cui la seborrea è dovuta a stress o abuso di shampoo troppo aggressivi. Spesso accompagnati dalla forfora (che in casi più rari è associata ad una cute secca) e più gravemente in casi di dermatite seborroica, dove il ricambio di cellule è talmente elevato da produrre desquamazione del cuoio capelluto in maniera evidente.

La cute grassa è senza dubbio una cute particolarmente sensibile e delicata, per questo, come si è detto nel post ”quale shampoo comprare?”non deve essere irritata con shampoo contenenti tensioattivi aggressivi, ed è necessario scegliere con cura i prodotti considerando anche quelli completamente biologici e quelli curativi venduti in farmacia. Segno lampante di tensioattivi aggressivi è la schiuma abbondante, che denota un INCI (ingredienti) ricco, non adatto ai capelli grassi.

Vi suggerisco inoltre di provare ad aggiungere ad uno shampoo neutro e delicato alcune gocce (massimo 5 in un flacone da 250 ml) di olio essenziale di rosmarino, lavanda, limone, ortica, salvia, menta, tea tree oil che hanno proprietà sebo-regolatrici.

Questi sembrano essere i migliori shampoo per capelli grassi in circolo, almeno per ora, infatti il post sarà sempre aggiornato con nuovi prodotti!

– gli shampoo Ultradolce di Garnier all’olio di cocco e cacao e quello al limone e cedro → prezzo € 1.99 circa; reperibili al supermercato, Acqua&sapone, Tigotà

prod-P42059-bigasp-0811936_2

 

 

– shampoo delicato Viviverde Coop → prezzo € 2,40 circa; reperibile alla Coop

viviverde-coop-shampoo-delicato

 

 

– shampoo antiforfora CIEN alla provitamina → prezzo € 1,29, reperibile da Liddl 

1487_d_0_1333652404

 

 

– shampoo per capelli grassi LAVERA al limone e menta → prezzo €3,99, reperibile qui

shampoo antigrasso-800x536

 

– shampoo anti-forfora LAVERA al fiordaliso e salvia → prezzo € 3,99, reperibile qui

Schermata 02-2457062 alle 18.44.46

– shampoo per capelli grassi BIOTURM → prezzo € 4,99, reperibile qui

shampoo-capelli-grassi-bioturm-

 

– Shampoo per capelli grassi Urtekram → prezzo € 6,99 – reperibile qui

Schermata 01-2457052 alle 17.04.46

 

– shampoo per capelli grassi LA SAPONARIA alla salvia e limone → prezzo € 8,00, reperibile qui

shampoo-salvia-e-limone-la-saponaria

 

– shampoo antiforfora ALOEDERMAL → prezzo € 9,50 circa, reperibile in parmacia, parafarmacia e qui

 

1783-1775-large

 

 

Tutti i prodotti menzionati sono privi di siliconi, parabeni e petrolati (per sapere come riconoscerli e perché sono dannosi, leggi questo post). Se avete da proporre altri shampoo per capelli grassi da aggiungere alla lista, non esitate a lasciare un commento!

 

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

Quale shampoo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

 

Quale shampoo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Innanzitutto dovete essere consapevoli del vostro tipo di capelli (grassi, secchi o normali) e del risultato che volete ottenere.

In secondo luogo, dovete fare una scelta tra prodotti biologici, semi-biologici, e non biologicie questo dipende anche da quanto volete spendere per la cura dei vostri capelli, perché sappiamo tutti che il prezzo dei cosmetici è direttamente proporzionale al fattore eco-bio → ecco perché ho menzionato una categoria intermedia in cui rientrano tutti i prodotti migliori sul mercato dal punto di vista degli ingredienti (a cui d’ora in poi mi riferirò con la sigla INCI), ma a prezzi accessibili e soprattutto facilmente reperibili.

Vi propongo, quindi, una lista dei 3 shampoo migliori sul mercato per ogni tipologia di capello, secondo esperienza personale e un’attenta ricerca online, partendo dai prodotti più economici e non completamente biologici, fino ai più costosi e con INCI completamente verde.

NB: Da ormai 3 anni presto attenzione all’INCI dei prodotti che utilizzo ed ho imparato a riconoscere quali sostanze chimiche evitare. Mi riferisco a parabeni e siliconi (qui il post dove approfondisco meglio l’argomento), derivati del petrolio che creano un film attorno al capello, che non permette alle altre sostanze di entrare (anche a quelle che fanno davvero bene al capello) e, inoltre, se esternamente i capelli sembrano sani e nutriti, in realtà al di sotto di questa sostanza filmante, essi nel tempo si sfibrano e perdono vigore. Gli ingredienti da evitare sono principalmente: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane); i parabeni si riconoscono facilmente perché terminano tutti con -paraben. Ci sono molte altre sostanze chimiche che andrebbero evitate, ma in linea generale quelle più maligne sono i siliconi e i parabeni. Se siete curiose di conoscere quali sostanze sono dannose, quanto sono dannose e quali quelle biologiche, vi suggerisco di consultare il biodizionario.

Un’altra nozione importante da sapere è che l’INCI è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi.

Shampoo per capelli grassi

Se appartenete a questa tipologia, i vostri più acerrimi nemici sono i tensioattivi, che agiscono sulla cute eliminando completamente il sebo, che l’organismo in riposta secerne in quantità maggiore → questo porta inevitabilmente tutti voi a lavare ossessivamente i capelli circa ogni 2 giorni (non è forse vero?!), cosa che però induce la cute a reagire, peggiorando la situazione. Ecco perché dovete orientare la vostra scelta verso shampoo delicati con tensioattivi meno aggressivi, ed a questi vi consiglio di aggiungere qualche goccia (al massimo 5 in un flacone da 250 ml) di olio essenziale di limone (purificante), o di rosmarino, o tea tree oil (entrambi anti-forfora).

– shampoo Garnier Ultra Dolce all’argilla e cedro  → € 1,29 circareperibile da Acqua&Sapone, Tigotà, supermercato

asp-0811936_2

 

shampoo OMIA all’Aloe Vera → € 4,80 circa, reperibile da Acqua&SaponeTigotà

shampoo_aloe_vera_omia_laborat

 

shampoo LaSaponaria ai semi di lino, salvia e limone → € 8,00 circa, reperibile qui

shampoo-salvia-e-limone-la-saponaria

→  QUI ← TROVI ALTRI SHAMPOO PER CAPELLI GRASSI

 

Shampoo per capelli normali

Se i vostri capelli rientrano in questa categoria, potete decisamente ritenervi fortunate, infatti quasi tutti gli shampoo si adattano bene a questa tipologia. Quindi vi consiglio di orientare la vostra scelta verso gli shampoo che donano luminosità, o che facilitano la piega liscia o mossa che siete soliti dare alla vostra capigliatura.

shampoo Garnier Ultra Dolce al cacao e all’olio di cocco → € 2,19 circa, reperibile al supermercatoAcqua&SaponeTigotà

prod-P42059-big

 

shampoo Omnia Botanica setificante alla camomilla, miele e mandorla → € 5 circa, reperibile da Acqua&SaponeTigotà

DSC_0010

 

– shampoo I Provenzali fortificante → € 7 circa, reperibile in erboristeria e qui

shampoo-biologico-fortificante-all-olio-di-sapote-i-provenzali-bio

 

 

Shampoo per capelli secchi

Capelli secchi → purtroppo il più delle volte accompagnati da un apparentemente invincibile effetto crespo, che tanto angoscia tutte voi donzelle che avete i capelli secchi. In questo caso, gli shampoo da utilizzare sono sicuramente quelli super idratanti e nutrienti, in aggiunta ad olii da utilizzare prima dell’asciugatura ed anche ogni mattina per tenere a bada il suddetto e sottolineato nemico.

shampoo Yves Rocher nutriente all’avena → € 3,95 circa, reperibile nei negozi Yves Rocher e online

shampoo-nutriente

 

– shampoo OMIA all’olio di argan → € 4,95 circa, reperibile da Acqua&Sapone, Tigotà

OEB-SH2---OMIA-ECOBIOLOGICA-FISIO-SHAMPOO-OLIO-DI-ARGAN-250ML

 

– shampoo Dr. Organic all’olio d’oliva → € 8 circa, reperibile in farmacia, parafarmacia, erboristeria, qui in offerta!

tmp_rbhL1Z

 

→ QUI ← TROVI ALTRI SHAMPOO PER CAPELLI SECCHI

Con la speranza di aver contribuito, dunque, alla vostra ricerca dello shampoo perfetto, e ricordandovi che tutti i prodotti menzionati sono privi di siliconi e parabeni, vi esorto a scrivere in un commento se avete provato uno di questi shampoo e cosa ne pensate anche riguardo alla questione siliconi.

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?