Come avere capelli capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

Uno dei migliori metodi per nutrire i capelli e mantenerli sempre sani e lucidi è applicare poche gocce di lozioni e/o oli dopo il lavaggio, prima dell’asciugatura. E’ la soluzione migliore per coloro che hanno le lunghezze sfibrate o capelli secchi e crespi, infatti con la tecnica del LEAVE IN, l’olio penetra in profondità e nutre il capello.  E’ un metodo perfetto anche per proteggere i capelli dal sole e dal sale del mare!

Se decidete di utilizzare oli puri, dovete sceglierne alcuni che siano leggeri, si assorbano velocemente e non ungano i capelli, come l’olio di macadamia, cocco, argan, semi di lino, e si consiglia di usare quelli più pesanti (olio d’oliva, ricino, mandorle dolci) come impacchi pre-shampoo. Potete trovare gli oli puri in erboristeria, nelle farmacie più fornite o in diversi siti online come questoquesto, questo e questo.

NB: Da ormai 3 anni presto attenzione all’INCI dei prodotti che utilizzo ed ho imparato a riconoscere quali sostanze chimiche evitare. Mi riferisco a parabeni e siliconi (qui il post dove approfondisco meglio l’argomento), derivati del petrolio che creano un film attorno al capello, che non permette alle altre sostanze di entrare (anche a quelle che fanno davvero bene al capello) e, inoltre, se esternamente i capelli sembrano sani e nutriti, in realtà al di sotto di questa sostanza filmante, essi nel tempo si sfibrano e perdono vigore. Gli ingredienti da evitare sono principalmente: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane); i parabeni si riconoscono facilmente perché terminano tutti con -paraben. Ci sono molte altre sostanze chimiche che andrebbero evitate, ma in linea generale quelle più maligne sono i siliconi e i parabeni. Se siete curiose di conoscere quali sostanze sono dannose, quanto sono dannose e quali quelle biologiche, vi suggerisco di consultare il biodizionario. Un’altra nozione importante da sapere è che l’INCI è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi.

Ma veniamo alle LOZIONI (mix di oli) presenti in commercio.. ecco una lista delle migliori!

– olio per capelli alla macadamia OMIA Lab → € 7,30 circa – reperibile qui, da Acqua&sapone, Auchan, Tigotà

OEB-OC3---OMIA-ECOBIOLOGICA-OLIO-CAPELLI---OLIO-DI-MACADAMIA-100ML

– lozione per capelli Lavera all’arancia e the verde → € 4,99 – reperibile qui

detail_6274

– olio di NEEM per capelli Dr. Hauschka → € 20,90 – reperibile qui

13928

– olio per capelli purificante e protettivo Vaneda → € 19,00 – reperibile qui

 

olio-per-capelli-purificante-e-protettivo-vaneda

– olio per capelli alla canapa Bottega della canapa → € 18,00 – reperibile qui

0-257bf83c-800

 

– olio per capelli  rivitalizzante Khadi → € 9,90 – reperibile qui

olio-rivitalizzante-per-capelli

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

 

Quale shampoo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Innanzitutto dovete essere consapevoli del vostro tipo di capelli (grassi, secchi o normali) e del risultato che volete ottenere.

In secondo luogo, dovete fare una scelta tra prodotti biologici, semi-biologici, e non biologicie questo dipende anche da quanto volete spendere per la cura dei vostri capelli, perché sappiamo tutti che il prezzo dei cosmetici è direttamente proporzionale al fattore eco-bio → ecco perché ho menzionato una categoria intermedia in cui rientrano tutti i prodotti migliori sul mercato dal punto di vista degli ingredienti (a cui d’ora in poi mi riferirò con la sigla INCI), ma a prezzi accessibili e soprattutto facilmente reperibili.

Vi propongo, quindi, una lista dei 3 shampoo migliori sul mercato per ogni tipologia di capello, secondo esperienza personale e un’attenta ricerca online, partendo dai prodotti più economici e non completamente biologici, fino ai più costosi e con INCI completamente verde.

NB: Da ormai 3 anni presto attenzione all’INCI dei prodotti che utilizzo ed ho imparato a riconoscere quali sostanze chimiche evitare. Mi riferisco a parabeni e siliconi (qui il post dove approfondisco meglio l’argomento), derivati del petrolio che creano un film attorno al capello, che non permette alle altre sostanze di entrare (anche a quelle che fanno davvero bene al capello) e, inoltre, se esternamente i capelli sembrano sani e nutriti, in realtà al di sotto di questa sostanza filmante, essi nel tempo si sfibrano e perdono vigore. Gli ingredienti da evitare sono principalmente: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane); i parabeni si riconoscono facilmente perché terminano tutti con -paraben. Ci sono molte altre sostanze chimiche che andrebbero evitate, ma in linea generale quelle più maligne sono i siliconi e i parabeni. Se siete curiose di conoscere quali sostanze sono dannose, quanto sono dannose e quali quelle biologiche, vi suggerisco di consultare il biodizionario.

Un’altra nozione importante da sapere è che l’INCI è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi.

Shampoo per capelli grassi

Se appartenete a questa tipologia, i vostri più acerrimi nemici sono i tensioattivi, che agiscono sulla cute eliminando completamente il sebo, che l’organismo in riposta secerne in quantità maggiore → questo porta inevitabilmente tutti voi a lavare ossessivamente i capelli circa ogni 2 giorni (non è forse vero?!), cosa che però induce la cute a reagire, peggiorando la situazione. Ecco perché dovete orientare la vostra scelta verso shampoo delicati con tensioattivi meno aggressivi, ed a questi vi consiglio di aggiungere qualche goccia (al massimo 5 in un flacone da 250 ml) di olio essenziale di limone (purificante), o di rosmarino, o tea tree oil (entrambi anti-forfora).

– shampoo Garnier Ultra Dolce all’argilla e cedro  → € 1,29 circareperibile da Acqua&Sapone, Tigotà, supermercato

asp-0811936_2

 

shampoo OMIA all’Aloe Vera → € 4,80 circa, reperibile da Acqua&SaponeTigotà

shampoo_aloe_vera_omia_laborat

 

shampoo LaSaponaria ai semi di lino, salvia e limone → € 8,00 circa, reperibile qui

shampoo-salvia-e-limone-la-saponaria

→  QUI ← TROVI ALTRI SHAMPOO PER CAPELLI GRASSI

 

Shampoo per capelli normali

Se i vostri capelli rientrano in questa categoria, potete decisamente ritenervi fortunate, infatti quasi tutti gli shampoo si adattano bene a questa tipologia. Quindi vi consiglio di orientare la vostra scelta verso gli shampoo che donano luminosità, o che facilitano la piega liscia o mossa che siete soliti dare alla vostra capigliatura.

shampoo Garnier Ultra Dolce al cacao e all’olio di cocco → € 2,19 circa, reperibile al supermercatoAcqua&SaponeTigotà

prod-P42059-big

 

shampoo Omnia Botanica setificante alla camomilla, miele e mandorla → € 5 circa, reperibile da Acqua&SaponeTigotà

DSC_0010

 

– shampoo I Provenzali fortificante → € 7 circa, reperibile in erboristeria e qui

shampoo-biologico-fortificante-all-olio-di-sapote-i-provenzali-bio

 

 

Shampoo per capelli secchi

Capelli secchi → purtroppo il più delle volte accompagnati da un apparentemente invincibile effetto crespo, che tanto angoscia tutte voi donzelle che avete i capelli secchi. In questo caso, gli shampoo da utilizzare sono sicuramente quelli super idratanti e nutrienti, in aggiunta ad olii da utilizzare prima dell’asciugatura ed anche ogni mattina per tenere a bada il suddetto e sottolineato nemico.

shampoo Yves Rocher nutriente all’avena → € 3,95 circa, reperibile nei negozi Yves Rocher e online

shampoo-nutriente

 

– shampoo OMIA all’olio di argan → € 4,95 circa, reperibile da Acqua&Sapone, Tigotà

OEB-SH2---OMIA-ECOBIOLOGICA-FISIO-SHAMPOO-OLIO-DI-ARGAN-250ML

 

– shampoo Dr. Organic all’olio d’oliva → € 8 circa, reperibile in farmacia, parafarmacia, erboristeria, qui in offerta!

tmp_rbhL1Z

 

→ QUI ← TROVI ALTRI SHAMPOO PER CAPELLI SECCHI

Con la speranza di aver contribuito, dunque, alla vostra ricerca dello shampoo perfetto, e ricordandovi che tutti i prodotti menzionati sono privi di siliconi e parabeni, vi esorto a scrivere in un commento se avete provato uno di questi shampoo e cosa ne pensate anche riguardo alla questione siliconi.

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

Could you stop whit this SHATUSH?!

SHATUSH

I HATE it! –> I hated it since the first moment, but I think I was the only one on the face of the earth (thumbs up if you’re one of the few people that agree with me!). Once the ”shatush” was something like: ”uh honey, you need to go to the hairdresser to touch up the color”, now you can also save money because you’d be among the thousands of people who have joined this trend!! Ridiculous. Okay, maybe I’m exaggerating, but try to put yourselves in my shoes: you’d know that feels for an healthy conservative girl of natural hair color ’till white hair, among people with striped dyed hair –> Please save me!!!

BUT, they haven’t  had enough, they want to overdo, because now there’s the ”SPLASHLIGHT”–> so, prepare your eyes to see striped dyed hair, not 2, but 3 times!!! When will people, hearing ”shatush”, return to think about the precious cashmere scarf, woven with the hair of Tibetan antelope?!..

Bye bye, S.


SHATUSH

Lo DETESTO!! –> L’ho odiato fin dal primo momento, ma credo di essere stata l’unica persona sulla faccia della terra (pollice in su se, tu che stai leggendo, rientri tra le poche persone d’accordo con me!). Una volta lo shatush era un qualcosa tipo: ”uh tesoro, dovresti passare dal parrucchiere a ritoccare il colore”, mentre ora puoi anche risparmiare denaro perché saresti tra le migliaia di persone che hanno aderito a questa tendenza! Ridicolo. Okay, forse sto un tantino esagerando, ma provate a mettervi nei miei panni: capireste come si sente una ragazza salutista e preservatrice del colore naturale fino all’età dei capelli bianchi, tra persone con capelli tinti a strisce –> Vi prego, salvatemi!!!

MA, non ne hanno abbastanza, vogliono strafare, perché ora esiste lo ”SPLASHLIGHT” –> perciò, preparate i vostri occhi a vedere capelli tinti su ben 3 livelli!! Quando arriverà il giorno in cui, sentendo la parola ”shatush”, la gente tornerà a pensare alla preziosa stola di cashmere, tessuta con pelo di antilope tibetana?!

Bye bye, S.

 

SHATUSH  ↓

shatush-acconciature-630x630

 

 

SPLASHLIGHT, the new disgusting hair trend!  ↓

Jessica-Biel-splashlights