Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

IMG_84391

Un cambiamento era ormai necessario; abituata a vedermi sempre allo stesso modo, valeva la pena di tentare con la temutissima frangia, c’era chi diceva: << Nooo, non farti la frangia! E’ una vera tortura, non sta mai al suo posto…>> e chi invece mi rassicurava così: << Ti starà benissimo, tu hai la fronte alta…>> (cosa che a me di solito suona più come un insulto).

In ogni caso, mi sono ritrovata nel salone del mio parrucchiere di fiducia senza più un briciolo di esitazione, pronta per il grande passo. In due puntate sono riuscita ad ottenere l’effetto desiderato: infatti, la prima volta non ho voluto esagerare e ho chiesto che mi venisse tagliata una frangia sottile e leggera, ma poi, avendo i capelli fini, ho deciso di tornare ad infoltirla per non dover lavare i capelli tutti i giorni.

Ora, mantenere una frangia sempre perfetta non è una questione da poco; ecco dunque una breve lista di accortezze da riservare alla vostra frangia…

  1. Il problema principale è che ovviamente la frangia si sporca subito, per questo vi consiglio di fermarla ai lati del viso con delle forcine e dei dischetti di cotone (questo per far sì che i capelli non assumano la piega delle forcine), quando siete in casa e quando dormite. In questo modo, almeno quando non siete in pubblico, evitate che la frangia stia a contatto con la pelle e quindi con il sebo e il sudore.
  2. Quando siete in giro e vi sembra che la frangia non sia a posto e cercate di sistemarla con le mani, non pettinatela con le dita aperte verso il basso ma date una leggera scrollata superficiale e cercate di creare volume con movimenti dal basso verso l’alto; questo perchè il look sbarazzino e disordinato è decisamente più attuale e poi sempre per evitare di sudare e sporcare la frangia.
  3. Da avere sempre in borsetta: shampoo secco in versione mini e una spazzolina portatile, quest’ultima è indispensabile, infatti bisogna evitare di toccarla con le mani perché si sporca facilmente!
  4. Evitate di appesantire la fronte col makeup, perciò, se possibile, non applicate il fondotinta anche lì il motivo è sempre lo stesso…
  5. Evitate di toccarla ogni singolo secondo della vostra giornata, all’inizio sarà difficile, ma è molto importante.
  6. Infine, per un effetto super sbarazzino e alla moda, date un colpo di phon dal basso (in modo che la frangetta si alzi in verticale) e successivamente, a phon spento, passate la spazzola cercando di dare volume.

 

Scrivetemi in un commento se vorreste un video in cui vi mostro come asciugo i capelli, sistemo la frangia, quali prodotti uso, ecc…

 

 

PS: Se volete fare la frangia ma avete i capelli ricci, sappiate che questo è il momento perfetto per rischiare!!!64a45cdcce0589396e4fed76c5da4492

– Nella foto una delle top model più ambite del momento: Mica Arganaraz

 

 

 

ALTRI POSTS CHE POTREBBERO INTERESSARTI:

Mascherina per dormire – fai da te

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

 

Come avere capelli capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

Uno dei migliori metodi per nutrire i capelli e mantenerli sempre sani e lucidi è applicare poche gocce di lozioni e/o oli dopo il lavaggio, prima dell’asciugatura. E’ la soluzione migliore per coloro che hanno le lunghezze sfibrate o capelli secchi e crespi, infatti con la tecnica del LEAVE IN, l’olio penetra in profondità e nutre il capello.  E’ un metodo perfetto anche per proteggere i capelli dal sole e dal sale del mare!

Se decidete di utilizzare oli puri, dovete sceglierne alcuni che siano leggeri, si assorbano velocemente e non ungano i capelli, come l’olio di macadamia, cocco, argan, semi di lino, e si consiglia di usare quelli più pesanti (olio d’oliva, ricino, mandorle dolci) come impacchi pre-shampoo. Potete trovare gli oli puri in erboristeria, nelle farmacie più fornite o in diversi siti online come questoquesto, questo e questo.

NB: Da ormai 3 anni presto attenzione all’INCI dei prodotti che utilizzo ed ho imparato a riconoscere quali sostanze chimiche evitare. Mi riferisco a parabeni e siliconi (qui il post dove approfondisco meglio l’argomento), derivati del petrolio che creano un film attorno al capello, che non permette alle altre sostanze di entrare (anche a quelle che fanno davvero bene al capello) e, inoltre, se esternamente i capelli sembrano sani e nutriti, in realtà al di sotto di questa sostanza filmante, essi nel tempo si sfibrano e perdono vigore. Gli ingredienti da evitare sono principalmente: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane); i parabeni si riconoscono facilmente perché terminano tutti con -paraben. Ci sono molte altre sostanze chimiche che andrebbero evitate, ma in linea generale quelle più maligne sono i siliconi e i parabeni. Se siete curiose di conoscere quali sostanze sono dannose, quanto sono dannose e quali quelle biologiche, vi suggerisco di consultare il biodizionario. Un’altra nozione importante da sapere è che l’INCI è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi.

Ma veniamo alle LOZIONI (mix di oli) presenti in commercio.. ecco una lista delle migliori!

– olio per capelli alla macadamia OMIA Lab → € 7,30 circa – reperibile qui, da Acqua&sapone, Auchan, Tigotà

OEB-OC3---OMIA-ECOBIOLOGICA-OLIO-CAPELLI---OLIO-DI-MACADAMIA-100ML

– lozione per capelli Lavera all’arancia e the verde → € 4,99 – reperibile qui

detail_6274

– olio di NEEM per capelli Dr. Hauschka → € 20,90 – reperibile qui

13928

– olio per capelli purificante e protettivo Vaneda → € 19,00 – reperibile qui

 

olio-per-capelli-purificante-e-protettivo-vaneda

– olio per capelli alla canapa Bottega della canapa → € 18,00 – reperibile qui

0-257bf83c-800

 

– olio per capelli  rivitalizzante Khadi → € 9,90 – reperibile qui

olio-rivitalizzante-per-capelli

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

 

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Innanzitutto dovete essere consapevoli del vostro tipo di capelli (grassi, secchi o normali) e del risultato che volete ottenere.

In secondo luogo, dovete fare una scelta tra prodotti biologici, semi-biologici, e non biologicie questo dipende anche da quanto volete spendere per la cura dei vostri capelli, perché sappiamo tutti che il prezzo dei cosmetici è direttamente proporzionale al fattore eco-bio → ecco perché ho menzionato una categoria intermedia in cui rientrano tutti i prodotti migliori sul mercato dal punto di vista degli ingredienti (a cui d’ora in poi mi riferirò con la sigla INCI), ma a prezzi accessibili e soprattutto facilmente reperibili.

Vi propongo, quindi, una lista dei 3 balsami migliori sul mercato per ogni tipologia di capello, secondo esperienza personale e un’attenta ricerca online, partendo dai prodotti più economici e non completamente biologici, fino ai più costosi e con INCI completamente verde.

NB: Da ormai 3 anni presto attenzione all’INCI dei prodotti che utilizzo ed ho imparato a riconoscere quali sostanze chimiche evitare. Mi riferisco a parabeni e siliconi (qui il post dove approfondisco meglio l’argomento), derivati del petrolio che creano un film attorno al capello, che non permette alle altre sostanze di entrare (anche a quelle che fanno davvero bene al capello) e, inoltre, se esternamente i capelli sembrano sani e nutriti, in realtà al di sotto di questa sostanza filmante, essi nel tempo si sfibrano e perdono vigore. Gli ingredienti da evitare sono principalmente: dimethicone (e simili che terminano con -one) e cyclopentasiloxane (e simili che terminano con -siloxane); i parabeni si riconoscono facilmente perché terminano tutti con -paraben. Ci sono molte altre sostanze chimiche che andrebbero evitate, ma in linea generale quelle più maligne sono i siliconi e i parabeni. Se siete curiose di conoscere quali sostanze sono dannose, quanto sono dannose e quali quelle biologiche, vi suggerisco di consultare il biodizionario.

Un’altra nozione importante da sapere è che l’INCI è ordinato per quantità decrescente: la quantità dei primi ingredienti è maggiore rispetto a quella degli ultimi.

Balsamo per capelli grassi

Se appartenete a questa tipologia, dovete orientare la vostra scelta verso balsami delicati, non troppo carichi, che non influenzino la produzione di sebo.

– balsamo per capelli grassi Garnier capelli puliti e brillanti → € 2,90 circa, reperibile da Acqua&sapone, Tigotà, supermercato

prod-P41228-big

 

 

– balsamo per capelli grassi Biovera delicato → € 8,70 – reperibile qui

d

 

– balsamo per capelli grassi Alkemilla – arancio e limone → 11,50 – reperibile qui

alkemilla_balsamo_arancio_e_limone

Balsamo per capelli normali

Se i vostri capelli rientrano in questa categoria, potete decisamente ritenervi fortunate, infatti quasi tutti i balsami si adattano bene a questa tipologia. Quindi vi consiglio di orientare la vostra scelta verso i balsami che donano luminosità, o che facilitano la piega liscia o mossa che siete soliti dare alla vostra capigliatura.

– balsamo per capelli normali Omia Lab all’aloe vera → € 3,90 circa, reperibile da Acqua&sapone, Tigotà, supermercato

Omia-Corpo-Maschera_Capelli_Aloe_Vera

 

– balsamo per capelli normali Lavera alla mela → € 3,99 – reperibile qui

detail_5564

 

– balsamo per capelli normali Aubrey Organics alla menta e rosmarino  → € 14,99 – reperibile qui

detail_10493

Balsamo per capelli secchi

Capelli secchi → purtroppo il più delle volte accompagnati da un apparentemente invincibile effetto crespo, che tanto angoscia tutte voi donzelle che avete i capelli secchi. In questo caso, i balsami da utilizzare sono sicuramente quelli super idratanti e nutrienti, in aggiunta ad olii da utilizzare prima dell’asciugatura ed anche ogni mattina per tenere a bada il suddetto nemico.

– balsamo per capelli secchi Omia Lab alla macadamia → € 4,30 – reperibile da Acqua&sapone, Tigotà, supermercato

OEB-MC3---OMIA-ECOBIOLOGICA-MASCHERA-CAPELLI-OLIO-DI-MACADAMIA-250ML

 

 

– balsamo per capelli secchi Avril → € 6,99 – reperibile qui

detail_16135

 

– balsamo per capelli secchi Maternatura al meliloto → € 12,99 – reperibile qui

maternatura-balsamo-capelli-al-meliloto 

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Come mantenere una FRANGIA sempre perfetta

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

Mascherina per dormire – fai da te

E’ tempo di viaggi vacanze e, tra un aereo e l’altro, jet lag e stress allegato, avremmo tutti bisogno di un dolce riposo e di concederci un meritato ”BEAUTY SLEEP”. Ma se già risulta difficile ritagliarsi quell’oretta di tempo tra uno scalo e l’altro, trovare un posticino dove non ci siano pupi frignanti, intellettuali logorroici, narcolettici alla Homer Simpson omerbavache russano come se non ci fosse un domani, risulta addirittura impossibile trovare la giusta concentrazione e la luce adatta per lasciarsi finalmente trasportare nell’idilliaco mondo dei sogni.

Ecco dove interviene la vostra miscela italiana! Infatti, dopo aver letto i seguenti passaggi, potrete subito realizzare una mascherina per dormire, che vi permetterà di disconnettervi dal mondo per un po’…

OCCORRENTE:

  • Del tessuto bianco / una vecchia maglietta di cotone leggero da poter tagliuzzare
  • Pennarello nero per tessuti
  • Passamaneria nera
  • Vecchie collant nere
  • Ago, filo e spilli
  • Forbici
  • Elastico nero
  • FACOLTATIVO: olio essenziale di camomilla

eye-mask-patternPROCEDIMENTO:

  1. Clicca sull’immagine della mascherina qui affianco e stampala in formato A4, poi ritagliala;
  2. Servendoti della formina di carta, taglia il tessuto bianco e poi fai lo stesso con le collant nere; crea quanti strati preferisci!
  3. Cuci (a mano o a macchina) gli strati di tessuto, dopo averli sovrapposti in modo da avere il tessuto bianco in quella che sarà la parte visibile, e quello nero delle collant in quella che sarà la parte a contatto con gli occhi;
  4. Per decorare il tessuto bianco, utilizza il pennarello nero; io ho deciso di realizzare un pattern di cuoricini;
  5. Successivamente cuci l’elastico agli estremi della mascherina, in modo che, indossandola non risulti troppo stretta, ma confortevole per dormire;
  6. Infine rifinisci i bordi con la passamaneria e versa un paio di gocce di olio essenziale di camomilla sul tessuto interno, poiché la camomilla ha potere lenitivo e decongestionante.

NB: ho deciso di usare il tessuto dei collant neri per l’interno perché così, usandola in viaggio, sarò certa di non sporcarla con il make-up!

FullSizeRender

IMG_6381

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Siliconi e petrolati – cosa sono?

Quali scarpe comprare per l’estate 2015 – flatforms

Quali scarpe comprare per l’estate 2015 – décollétes

Shooting per LA CAMICIA BIANCA parte 1

Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

 Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Quale shampoo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

 

Crema viso per pelle secca – quale comprare?

La pelle secca si distingue per la mancanza di lipidi cutanei nello strato più superficiale dell’epidermide, ma più precisamente si tratta di vera e propria disidratazione della cute, dovuta per lo più a cause genetiche, ma anche alle condizioni climatiche e a cattive abitudini. Come tutti sappiamo, è di vitale importanza utilizzare creme idratanti, più ricche per la notte e più leggere per il giorno, altrimenti la pelle secca diventa molto sensibile e si irrita facilmente provocando dermatiti.

In questo caso sconsiglio l’uso di detergenti per il viso e, per piccole imperfezioni, suggerisco di utilizzare il TEA TREE oil e, quindi, applicarlo con un cotton fioc (con parsimonia, altrimenti non si ottiene l’effetto desiderato).

E’ necessario scegliere con cura i prodotti, considerando anche quelli completamente biologici (quelli che seguono sono biologici) e quelli curativi venduti in farmacia; un INCI(lista degli ingredienti) ricco di sostanze occlusive (quali siliconi e petrolati, di cui vi parlo in questo post), caratteristico purtroppo dei prodotti più economici e non biologici, non è adatto alla pelle secca perché impediscono alle sostanze nutritive di penetrare.

Queste sembrano essere le migliori creme per pelle secca in circolo, almeno per ora, infatti il post sarà sempre aggiornato con nuovi prodotti!

– Crema da giorno per pelle secca AVRIL → € 6,99  —- reperibile qui 

Schermata 01-2457041 alle 19.15.55

 

– Crema/burro da notte per pelle secca al karitè I PROVENZALI → circa € 8,00  —– reperibile da Acqua&sapone, Ipercoop, Tigotà, Auchan, supermercato..

Crema-viso-e-corpo-al-Burro-di-karitè-I-provenzali_8d0a79995b37599

 

– Crema da giorno per per pelle secca al burro di karité SO’BIO ETIC → € 8,69  ——- reperibile qui

Schermata 01-2457041 alle 19.09.16

 

– Crema per pelle secca al burro di karitè OMNIA BOTANICA → € 9,90  ——- reperibile qui

scatola_karite

– Crema per pelle secca rigenerante con olio di rosa mosqueta OMNIA BOTANICA → € 11,95   —— reperibile qui 

Schermata 01-2457041 alle 19.15.07

 

– Crema per pelle secca con avocado e aloe vera SKIN DRINK – LUSH → € 20,95  —– reperibile qui 

Schermata 01-2457045 alle 21.45.56

 

 

Altri posts che potrebbero interessarti:

Mascherina per dormire – fai da te

Quale balsamo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

Come avere capelli sani e lucidi – migliori prodotti LEAVE IN

–  Shampoo per capelli grassi – quale comprare?

–  Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

Shampoo per capelli ricci – quale comprare?

Crema viso per pelle grassa – quale comprare?

Siliconi e petrolati – cosa sono?

Quale shampoo comprare? Come scegliere il migliore per i tuoi capelli

 

Shampoo per capelli secchi – quale comprare?

capelli secchi si distinguono dalle altre tipologie in quanto mancano di setosità e morbidezza, acquistando spesso consistenza pagliericcia dovuta all’effetto crespo; inoltre tendono ad elettrizzarsi molto facilmente per la scarsa quantità di sebo. Le cause sono per lo più genetiche, ma spesso sono associate a trattamenti aggressivi quali decolorazioni, permanenti, stiraggi, ecc..

La migliore soluzione è utilizzare maschere e balsami molto idratanti a base d’olio d’oliva, o d’argan, di cocco, di semi di lino, di macadamia, insieme a shampoo anch’essi nutrienti. Per tenere a bada l’effetto crespo è consigliabile spargere tra i capelli una/due gocce dei suddetti olii prima dell’asciugatura dopo il lavaggio, ed anche al mattino, in quanto lo sfregamento dei capelli con il cuscino tende ad accrescere lo spiacevole effetto.

Questi sembrano essere i migliori shampoo per capelli secchi in circolo, almeno per ora, infatti il post sarà sempre aggiornato con nuovi prodotti!

shampoo Yves Rocher nutriente all’avena → € 3,95 circa, reperibile nei negozi Yves Rocher 

shampoo-nutriente

 

– shampoo OMIA all’olio di argan → € 4,95 circa, reperibile da Acqua&Sapone, Tigotà

OEB-SH2---OMIA-ECOBIOLOGICA-FISIO-SHAMPOO-OLIO-DI-ARGAN-250ML

 

– shampoo per capelli secchi Tea Natura → € 5,99 reperibile qui

Schermata 11-2456984 alle 22.09.24

 

– shampoo Dr. Organic all’olio d’oliva → € 8 circa, reperibile in farmacia, parafarmacia, erboristeria, qui in offerta!

tmp_rbhL1Z

 

– shampoo per capelli secchi Yes To Carrots → € 8,99 reperibile qui

Schermata 11-2456984 alle 22.01.14

 

– shampoo per capelli secchi L’ERBOLARIO effetto reale → € 9,50, reperibile in erboristeria 

effetto-reale-shampoo-nutrimento-intenso-200-ml

 

– shampoo riparatore L’Occitane → € 16,50, reperibile in profumeria e qui

P

 

Tutti i prodotti menzionati sono privi di siliconi, parabeni e petrolati (per sapere come riconoscerli e perché sono dannosi, leggi questo post). Se avete da proporre altri shampoo per capelli secchi da aggiungere alla lista, non esitate a lasciare un commento!

The greatest problem of a woman: WHAT SHOULD I WEAR TODAY?

 

yeppp2.. o più brutalmente ”che mi metto oggi??”, seguito da un discutibilissimo ”non ho niente da mettere!!!”, accompagnato da crisi isteriche in puro stile adolescenziale (e anche chi è oltre questa fase non fa eccezione)..

Fortunatamente, voi che state leggendo questo pretenzioso post, avete me, che dopo un’attenta analisi psicologica delle reazioni anormali che ogni donna ha di fronte al proprio armadio tutte le volte che deve mettere piede fuori casa, ho stilato una lista di ”tips and tricks” per evitare di diventare più pazze di quanto già siamo e vivere serenamente la fatidica scelta dell’outfit.

  1.  Concentrati su luogo e circostanze –> Di che tipo di occasione si tratta? Che rapporti hai con la/e persona/e con cui ti incontrerai? Che impressione vuoi dare? Poniti queste domande e tieni a mente le risposte, perchè non vorrai assolutamente essere fuori luogo e non importa se hai appena comprato un un nuovo vestito e non vedi l’ora di indossarlo, se questo non è adatto alle circostanze dovrai lasciarlo nell’armadio.
  2. Stabilisci la tipologia dell’outfit che il punto 1 richiede –> Luogo e circostanze richiedono un look elegante o casual? Quanto elegante/quanto casual? Con cosa mi sentirei più a mio agio? 
  3. Analizza i vestiti che hai selezionato con il punto 2 –> Una volta stabilita la tipologia dell’outfit che vuoi ottenere, fai una cernita scrupolosa di tutti quelli che secondo te vi rientrano.
  4. Fai una selezione di 3/4 alternative, tirale fuori dall’armadio e poggia tutto sul letto in modo che ogni abbinamento sia ben visibile; poi allontanati dal letto e riporta alla mente i primi due punti.
  5. FAI LA TUA SCELTA –> se proprio non ci riesci, io sono qui per te: posta una foto su facebook/ twitter/ instagram con l’hashtag #whatshouldiwear e taggami, così io e chiunque altro vorrà potremo consigliarti e aiutarti nella scelta finale! 
  6. Scegli gli accessori –> a questa punto è fatta, fai un bel respiro perché sei riuscita a gestire questa difficile prova!! Ora scegliere gli accessori sarà per te una passeggiata!!

Spero quindi che questi punti vi saranno utili e, se vi sono sembrati consigli scontati, vi esorto a rifletterci su quando vi troverete nei ”guai”…xoxo, S.

—————————————————————————————————————————

 

…followed by a very questionable ” I have nothing to wear!!! ”, accompanied by hysterical teenage-style (and even for those who are beyond this stage there’s no exception ) crisis..

Fortunately, you that are reading this pretentious post, you have me, who after a careful psychological analysis of abnormal reactions that every woman has in front of her closet each time she has to set foot outside home, have compiled a list of ”tips and tricks” to avoid becoming crazier than we already are and live peacefully the fateful choice of outfit.

  1. Focus on the place and circumstances -> What kind of occasion is it? What relationship do you have with the person/people who you’ll meet? What impression do you want to give? Ask yourself these questions and keep in mind the answers, because you absolutely don’t want to be out of place and it doesn’t matter if you just bought a new dress and cannot wait to wear it, if this is not suitable to the circumstances you will need to leave it in the closet.
  2. Determine the type of outfit that paragraph 1 requires -> Location and circumstances require an elegant or a casual look? How elegant / how casual? What I would feel more comfortable with?
  3. Analyze the clothes that you have selected with point 2 -> Once you have established the type of outfit that you want to achieve, make a careful selection of all the ones that you think fit.
  4. Make a selection of 3-4 alternatives, get them off of the closet and put everything on the bed so that each combination is clearly visible; then move behind and and look at them keeping in mind the first two points.
  5. MAKE YOUR CHOICE -> if you really can’t, I’m here for you: post a photo on facebook / twitter / instagram with the hashtag #whatshouldiwear, so me and anyone else who want can advise and help you in the final choice!
  6. Choose accessories -> At this point it’s done, take a deep breath because you are able to manage this difficult test!! Now choosing the accessories will be for you a joke!!

So, I hope these advices will be useful for you, and if you’re thinking that they are trivial, I suggest you to reflect on them when you’ll be ”trouble”.. xoxo, S.

Having fun with POLYVORE!

Schermata 10-2456947 alle 15.21.15

 

In questi giorni ho ridato vita al mio account POLYVORE, che non riaprivo da tempo immemore ed ormai sono sempre lì a creare nuovi collages.. Questo è uno dei tanti.

Seguitemi anche lì in attesa di nuovi posts!! xoxo, S.

CLICK HERE!! ⇒ http://silviagiannangelo.polyvore.com/



In these days I rivived my POLYVORE account, which I haven’r open for years and now I’m always there creating new collages… This is one of them.

Follow me also there waiting for new posts!! xoxo, S.                  

CLICK HERE!! ⇒ http://silviagiannangelo.polyvore.com/

 

My first day of school

DSCF0335

Buongiorno ragazzi!!

Con un po’ di ritardo, ecco il look che vi avevo anticipato sul mio profilo Instagram!.. L’ho indossato per il primo giorno di scuola e infatti credo che questo vestitino si presti benissimo al contrasto con zaino e adidas, quindi con elementi più sportivi. Le foto che vedete sono state scattate con la mia nuova Fujifilm X-T1 , vi piacciono???



Good morning to all of you, guys!!

With a little delay, here’s the look that I anticipate you on my Instagram’s profile!.. I wore it for the first day of school, this year, and in fact I think this little dress lends perfectly itself to the contrast with backpack and adidas sneakers, so with sports elements. The pictures have been taken with my new Fujifilm X-T1 camera, do you like them???

 

I was wearing:

-little dress by Zara

– necklace by Camaieu

– watch by Lorenz

Adidas Originals sneakers

– sunglasses by Oxido

 

DSCF0369DSCF0336DSCF0361DSCF0342DSCF0384DSCF0372DSCF0337DSCF03852